VISI 2021.0 – disponibile in Italia da Ottobre 2020

Risparmio di tempo e aumento della produttività nella versione VISI 2021

In fondo alla pagina il link per download

Interfacce CAD

Aggiornamento delle interfacce per importazione file da sistemi CAD esterni. Sono disponibili due librerie di importazione basate su due fornitori diversi in modo da offrire la maggiore possibilità di lettura. Sono disponibili anche 3D Experience, Rhino e Space Claim:

IMPORTAZIONE Estensione File Versione Supportata
ACIS .sat, .asat, .sab, R1 – 2019 1.0
CADDS ._pd 4x to 5.12
CATIA V4 .model,  .dlv,   .session 4.15 – 4.25
CATIA V5 / CATIA V6 .CATPart .CATShape,  .CATProduct, .CGR R10 to R29  (V5-6R2019)
CATIA V6 3D Experience .3dxml R2010x to R2019x
DXF/DWG .dxf, .dwg Up to 2018
IFC Ifcxml, ifc 2×3 to 2×4
IGES .igs, 05.03
INVENTOR .ipt, .iam set-20
NX Unigraphics .prt V10 – NX1872 to NX1892
Pro/E – Creo .prt, .prt.*, .asm, .asm.*,xar, .xpr Pro/E 2000i – Creo 6.0
Rhino .3dm Version 1 to 6
Solid Edge .par, .asm, .psm, pwd ST1 – 2020
SolidWorks .sldprt, .sldasm 1999 – 2020
STEP .stp, .step, .stpz, .dtpx, .stpxz AP203, AP214, AP242
SpaceClaim .scdoc 19.02
VDA .vda N/A
WorkNC .xdw 2020.01.00

Interfaccia Utente

E’ possibile agganciare le finestre di dialogo all’esterno dell’applicazione sul secondo monitor. Attivata la trasparenza dello sfondo ed è stato rivisto lo stile delle stesse in generale per una migliore usufruibilità:

  • Profilo utente su barra di stato
  • Forma del cursore configurabile
  • Tasto destro per chiudere il comando
  • Mantieni ultima modalità di selezione
  • Palette colori aumentata

Modelling

L’analisi CAD beneficia di una nuova funzione che migliora le modalità di ombreggiatura in fase di analisi della geometria per valutare i sottosquadra e la conseguente accessibilità a quelle zone con un’analisi al volo rispetto a una direzione. E’ la tecnica utilizzata in precedenza, ma estesa a più gamme. I colori e i valori angolari di ogni intervallo possono essere modificati semplicemente cliccando sui colori o sulle etichette numeriche nella barra degli strumenti grafici.

 

  • Shading superfici colore differente sui due lati
  • Trasparenza facce su solidi/superfici
  • Selezione spigoli migliorata su menù contestuale
  • Sezione dinamica ruotando attorno ad un asse o seguendo una curva guida
  • Miglioramenti nell’analisi dei profili
  • Diversi strumenti per ricavare informazioni geometriche dagli elementi
  • Evidenziazione automatica zone non congruenti
  • Nuove modalità di “cucitura” superfici
  • Gestione immagini importate
  • Nuove funzionalità in Messa in tavola

Le funzioni di riparazione utilizzate nel comando Ripara Facce Invalide sono ora integrate nel comando Validazione. Ora è anche possibile zoomare su qualsiasi potenziale problema utilizzando la funzione Auto Zoom.

Reverse

Gli sviluppi del modulo Reverse migliorano i processi di Reverse e Casting. L’operazione di scansione è stata migliorata con la vista ombreggiata, dando un feedback migliore e più veloce. I progetti di Reverse beneficiano ora di una creazione di superfici più rapida e precisa.

Con la funzione Scansione Punti, la nuvola di punti ombreggiata viene ora mostrata durante l’operazione di scansione, dando all’operatore una visione immediata di ciò che è stato correttamente scansionato per capire se qualche parte è mancante o deve essere scansionata in modo migliore.

È stata aggiunta un’opzione aggiuntiva per creare automaticamente una mesh come risultato della scansione, particolarmente utile quando è richiesto un risultato rapido piuttosto che dettagliato.

Le migliorie apportate al rilevamento durante il processo di inversione rilevano ora il diametro corretto del pezzo in relazione alla posizione dei punti rilevati. È stata aggiunta una funzione di tastatura Circle/Slot per la tastatura e la ricostruzione di un cerchio o di una scanalatura, che offre diverse opzioni per garantire che l’elemento tastato sia della dimensione e posizione corretta.

La nuova funzione di Tastatura Curva consente all’utente di rilevare una curva appoggiata sul pezzo. Ciò può far risparmiare tempo laddove le curve siano sufficienti alla ricostruzione della forma. Queste possono essere usate per creare le relative superfici, evitando la necessità di creare una mesh completa del pezzo.

Tutte le caratteristiche relative alla creazione di superfici quando si lavora su piani, raggi e coni della mesh, sono state riviste, portando ad un risparmio di tempo e ad una migliore qualità delle superfici durante la preparazione del modello. Inserita la possibilità durante la creazione della superficie di selezionare una direzione e aggiungere dei vincoli – parallelo, perpendicolare o concentrico.

È stata aggiunta una funzione Mesh to Advanced Surface per creare una superficie di buona qualità, che rappresenta un’alternativa al comando standard Mesh to Surface.

Mould

Le opzioni aggiuntive ai comandi esistenti, insieme alle nuove funzionalità, facilitano notevolmente la gestione delle posizioni dei pezzi.

Con Body to Mould, c’è una nuova opzione per selezionare più elementi, inclusi solidi e superfici, e spostare i particolari selezionati nella posizione stampo.

Con Mould to Body, il sistema permette inoltre di riportare lo stampo completo in posizione Body, facilitando gli operatori che utilizzano la macchina di misura nelle attività di verifica dimensionale riferite alla posizione “macchina”.

Quando si naviga tra i pezzi dello stampo, il sistema elenca quelli che sono stati definiti come ‘corpo a stampo’, mostrando tutti i dati rilevanti.

 

  • Gestione parti stampo
  • Reset scala per ritiro
  • Etichettatura estrattori
  • Aumentata velocità caricamento portastampi
  • Catalogo Hasco con piastre forate
  • Aggiornamenti su tutti i cataloghi dei componenti normalizzati
  • Circuiti di raffreddamento con sicurezza sulle interferenze
  • Nuova modalità per inserti ed eventuale lavorazione a filo degli stessi

I “valori di scala non uniformi” possono ora essere definiti dall’utente e il sistema imposta automaticamente i dati relativi al ritiro in un campo speciale nell’Assembly Manager (Bill of Material). I dati definiti ‘ritiro’ possono essere modificati con lala funzione ‘reset scale on parts’:

Flow

L’integrazione delle ultime librerie di mesh MSC garantiscono risultati più consistenti, riducendo il numero di possibili elementi degenerati e la creazione di cave “non corrette”. Di conseguenza, si otterrà un modello completamente chiuso e che possa garantire un calcolo di spessore ancor più preciso.

  • Migliorato il calcolo dello spessore anche su grandi variazioni sullo stesso componente.
  • Possibilità di comparare i dati di due o più materiali

  • Passaggio diretto dei canali di raffreddamento dal Mould al Flow Thermal
  • Calcolo della deformazione ovale migliorato
  • Esportazione dei dati locali di rigidità per successiva analisi strutturale (su MSC)

Progress

Per fornire una soluzione potente e completa a questo nuovo approccio di spiegatura lamiera, sono state incluse caratteristiche aggiuntive per flange e curve non lineari con l’obiettivo di studiare e modificare una parte preservandone i collegamenti tra le diverse fasi di spiegatura.

La funzione Definizione Parte è stata migliorata, fornendo una migliore e più veloce analisi del pezzo, identificando i diversi tipi di faccia, definendo il materiale e impostando lo sviluppo delle pieghe lineari. Si possono impostare diversi colori, relativi a diversi valori di fibre neutre, dando una rapida identificazione delle pieghe lineari e del valore delle fibre. Dopo aver analizzato automaticamente il pezzo, VISI 2021 permette ora di modificare il riconoscimento delle facce, fornendo una descrizione di avvertimento, in modo che l’utente possa capire meglio la geometria delle pieghe, rendendo più facile decidere un eventuale approccio diverso.

Una nuova funzione gestisce lo sviluppo della flangia sul pezzo analizzato e ne mostra il risultato in modalità anteprima, in modo che l’operatore possa valutare il risultato e impostare diversi parametri, mantenendo il collegamento con il pezzo originale. Questo ricalcola automaticamente la parte flangiata, in modo che tutte le parti collegate possano essere ricostruite in riferimento ad una modifica sull’originale.

Esporta a Stampack Xpress: Questa funzionalità fornisce un collegamento diretto da VISI a Stampack Xpress esportando tutti i dati relativi al fine di simulare e valutare il processo di stampaggio definito in VISI utilizzando Stampack Xpress.

Fresatura

Diverse nuovi parametri e funzionalità sono state introdotte al fine di uniformare il comportamento delle varie strategie di lavorazione che VISI rende disponibile agli utenti.

  • Sgrossatura con sovrametallo radiale/fondo uniformato per tutte le strategie
  • Collegamenti ottimizzati sulle sgrossature in Z con grezzo non lavorato
  • Nuove opzioni per il collegamento diretto tra passate in Z costante
  • Miglioramenti su Z costante ibrida con opzion eper sovrapposizione lavorazioni
  • Opzioni per evitare fresatura su piccole tasche ed isole
  • Gestione ostacoli attivabile su tutte le startegie 3D
  • Waveform con rottura truciolo in caso di situazioni “critiche”
  • Waveform con riduzione step XY per aree residue supareti sottili
  • Gestione utensili speciali su Waveform 2D con aggiunta di contornitura finale  con avanzamento di approccio

  • Gestione automatica su Waveform 2D del raggio minimo
  • Foratura profonda con nuove opzioni disponibili
  • Supporto utensili a coda di rondine per profilatura e contornitura con controllo collisione in ingresso ed uscita
  • Salvataggio limiti XYZ del Cam Setup sui Template delle lavorazioni

  • Utilizzo di utensili a “barile” su strategia ISO e lavporazioni 5 assi continui
  • Nuove opzioni su lavorazione 5 assi Auto-Tilting con funzionalità di smoothing

  • Lavorazioni di sbavatura con rilevamento automatico degli spigoli da smussare
  • Swarf con lavorazione a spirale

Digital Twin

Un’interfaccia con il simulatore di codice ISO di Hexagon, NCSIMUL Advanced è disponibile in opzione in VISI 2021. NCSIMUL gestisce l’intero processo di simulazione del programma NC nella macchina utensile selezionata. I punti più significativi sono:

  • Leggere e simulare qualsiasi codice ISO e le macro della macchina utensile
  • Analisi del programma per rilevare errori di sintassi prima della simulazione stessa
  • Rimozione precisa del materiale e simulazione della macchina
  • Editor del programma G-code integrato per la modifica online
  • Analisi dimensionale
  • Analisi e ottimizzazione delle condizioni di taglio

Wire

VISI 2021 introduce un nuovo comando che duplica una macchina per elettroerosione a filo esistente, migliorando la gestione del progetto per gli utilizzatori che utilizzano due o più modelli diversi dello stesso costruttore di macchine per erosione a filo.

  • Gestione del punto iniziale con opzione stacchi multipli
  • Funzione di estensione del profilo per lavorare anche su feature chiuse in modalità “aperta”
  • Nuove opzioni per Distanza di approccio automatica
  • Macchina ACVision: nuove opzioni di infilaggio

 

Link alla pagina di download